Nel cuore delle Dolomiti, c’è un angolo di paradiso chiamato Arabba, un piccolo villaggio incastonato tra le vette maestose del Veneto. Nota per i suoi panorami mozzafiato, l’atmosfera tranquilla e l’accesso a eccezionali percorsi escursionistici e sciistici, Arabba è una destinazione desiderabile per chiunque ami la tranquillità e il fascino della montagna.

Dallo spettacolare Passo Pordoi che porta a 2.239 metri sul livello del mare fino al gioiello storico della Chiesa di Santa Maria Nascente, Arabba offre un’esperienza unica per tutti. Per raggiungere questa meraviglia nascosta, si può prendere un volo verso gli aeroporti di Venezia o Treviso, seguito da un viaggio panoramico in auto lungo le affascinanti strade dolomitiche.

Durante l’inverno, Arabba si trasforma in un paradiso per gli sciatori con accesso a Sellaronda, il famoso anello sciistico che collega quattro valli delle Dolomiti. Con 62 km di piste e una vasta gamma di difficoltà, Sellaronda offre un’esperienza eccellente sia per i principianti che per gli sciatori esperti.

D’estate, Arabba offre una serie infinita di percorsi escursionistici, per esplorare l’incredibile fauna e flora delle Dolomiti. Il percorso verso il Rifugio Luigi Gorza è una delle escursioni più belle, dove è possibile godere di una vista spettacolare sui monti circostanti.

arabba

L’heritage culturale di Arabba è ricco e offre ai visitatori un assaggio della vita in montagna. La Chiesa di Santa Maria Nascente, con il suo campanile puntato, è un’icona del villaggio che vale la pena visitare. Ogni anno, la tradizionale Festa di Santa Maria Maddalena offre musica, danze e cibo tradizionale.

Arabba è altresì rinomata per il suo accogliente ospitalità. Hotel, rifugi di montagna, appartamenti e locande offrono una vasta gamma di alloggi da scegliere. Il gusto della cucina locale è un altro punto forte: gli ospiti possono gustare i piatti tradizionali del Veneto in uno dei molti ristoranti accoglienti del villaggio.

Arabba è un luogo affascinante e senza tempo che offre un’autentica esperienza montana.

Che siate amanti degli sport invernali, escursionisti instancabili o semplici amanti del relax e della tranquillità, Arabba ha qualcosa da offrire a tutti.

Cosa Vedere a Arabba

Arabba, un tranquillo villaggio immerso nelle Dolomiti del Veneto, è una destinazione che vanta meraviglie naturali eccezionali.

Lontano dalle folle, offre terreni affascinanti e incontaminati dove la bellezza selvaggia delle Dolomiti può essere veramente apprezzata. Ecco una selezione di alcune delle gemme nascoste che attendono di essere scoperte.

Monte Civetta

monte-civetta-alleghe

Il Monte Civetta è una delle vette più imponenti e affascinanti delle Dolomiti, situata tra le province di Belluno e Trento. Con un’altezza di 3.220 metri, è la montagna più alta dell’omonimo Gruppo di Civetta e rappresenta un’icona per gli amanti del trekking, dell’arrampicata e dello sci.

Il Gruppo del Civetta si estende su un territorio di 40 km² e offre una vasta gamma di sentieri escursionistici per ogni livello di esperienza. Il circuito dell’Alta Via n. 1, uno dei percorsi più famosi delle Dolomiti, attraversa le pendici occidentali della Civetta e offre panorami mozzafiato sulle vette circostanti e sulle caratteristiche valli dolomitiche. Altri sentieri meno impegnativi, come quello intorno al Lago di Coldai, offrono esperienze di trekking più rilassanti.

Il Monte Civetta è anche famoso per la sua imponente parete nord-ovest, lunga 4 km e alta 1.000 metri, considerata la parete più grande delle Dolomiti. L’arrampicata su questa parete è stata un’aspirazione di molti alpinisti fin dall’inizio del XX secolo. Nel 1925, Emilio Comici completò la prima salita sulla parete e la difficoltà delle vie sulla parete del Civetta vanta una vasta gamma di gradi, attirando arrampicatori esperti provenienti da tutto il mondo.

Passo Pordoi e Museo della Grande Guerra

Arabba, incastonata tra le vette scolpite delle Dolomiti, offre non solo una fuga scenografica ma anche una connessione con la storia inaspettata. Due notevoli punti d’interesse, il Passo Pordoi e il Museo della Grande Guerra, sono testimonianze eminenti del legame storico dell’area.

Passo Pordoi

Situato a 2.239 metri sul livello del mare, il Passo Pordoi offre una splendida vista sui dintorni alpini. Questo passo montano si trova tra le province di Trento e Belluno e fa parte delle straordinarie Dolomiti.

Una funivia parte da passo Pordoi e arriva sulla cima dell’omonimo sass, offrendo ai visitatori una vista mozzafiato sulle creste scolpite delle Dolomiti. In cima, potrai ammirare vette spettacolari come il Gruppo di Sella, il Gruppo della Marmolada e il Piz Boé.

Ma non solo natura: il Passo Pordoi è un luogo denso di storia. Durante la Prima Guerra Mondiale, Pordoi era un importante snodo logistico per l’esercito austro-ungarico. Ancora oggi, è possibile vedere alcuni resti di questa storia bellica, tra cui trincee e rifugi.

Museo della Grande Guerra Passo Pordoi

Accanto all’ingresso della funivia, troverai il Museo della Grande Guerra al Passo Pordoi. Esso rappresenta un angolo di storia immerso nel cuore delle Dolomiti.

Questo museo all’aperto è stato allestito tra le rovine originali di una postazione austro-ungarica della Prima Guerra Mondiale. Esso presenta una serie di pannelli informativi che raccontano la vita dei soldati in montagna e mostrano le difficili condizioni in cui combatterono.

All’interno del museo, puoi esplorare una serie di strutture originali, tra cui trincee, baraccamenti e punti di osservazione. Ogni elemento è stato conservato per mostrare il più possibile la realtà della vita sul fronte alpino.

Il Passo Pordoi e il Museo della Grande Guerra sono parte integrante del ricco patrimonio storico e culturale di Arabba, collegando la straordinaria bellezza naturale delle Dolomiti con il turbolento passato del XX secolo. Programma una visita per immergerti nella bellezza affascinante e toccante di queste testimonianze storiche.

Val di Fassa

Val di fassa

La Val di Fassa è uno dei luoghi più incantevoli delle Dolomiti, mostrando paesaggi montani di ineguagliabile bellezza. Questa valle eccelle per la sua offerta di attività per tutte le stagioni, una ricca eredità culturale e la straordinaria ospitalità delle sue genti.

La Val di Fassa offre una vasta gamma di attività all’aperto, sia in estate che in inverno. Durante la stagione invernale, la valle si trasforma in un paradiso per gli amanti degli sport sulla neve. Ski Area San Pellegrino, Belvedere, Rosengarten e Ciampac-Buffaure sono solo alcune delle molteplici aree sciistiche disponibili.

In estate, la Val di Fassa diventa un paradiso per escursionisti e mountain bikers, con ben 252 percorsi escursionistici, dai percorsi familiari ai più impegnativi. In più, la valle offre opportunità per arrampicate, parapendio, pesca sportiva e golf.

La Val di Fassa è nota come uno degli “anfiteatri ladini” nelle Dolomiti. L’area conserva forte la cultura ladina, un’etnia riconosciuta per la sua unica lingua e tradizioni patrimonio dell’UNESCO. Il gran numero di eventi culturali, feste e musei, come il Museo Ladino di Fassa, permettono di sperimentare questa affascinante cultura.

Lago Boè

lago-boè

Il Lago Boé, anche conosciuto come Lago del Piz Boè, è un piccolo lago alpino posto ad un’altitudine di 2.250 metri nel cuore delle Dolomiti. È situato nel Gruppo del Sella, nei pressi del rifugio Kostner al Vallon.

Il lago è a forma di mezzaluna ed è alimentato da ruscelli e sorgenti che discendono dal monte Piz Boè. Si tratta di un lago stagionale, cioè esiste solo durante certi periodi dell’anno, tipicamente in primavera e inizio estate, quando il disgelo riempie la sua valle di origine glaciale.

Da luglio in poi, l’acqua di solito inizia a prosciugarsi, rendendo il lago quasi invisible durante il cuore dell’estate e l’autunno.

Il Lago Boé si trova nel comune di Corvara in Badia, nel cuore delle Dolomiti. Esso si situa alla base del Piz Boé, la montagna più alta del Gruppo del Sella, rendendo il paesaggio circostante spettacolare. Da qui puoi vedere diverse altre vette importanti, come il Sass Pordoi e il Sasso delle Nove.

Per raggiungere il Lago Boé, è necessario arrivare al Rifugio Kostner. Se non si desidera arrampicarsi per 800 metri di dislivello, si può prendere la cabinovia Boè da Corvara fino al rifugio Vallon. Da qui, un sentiero segnato conduce al Rifugio Kostner. Il lago si trova proprio sotto il rifugio.

La posizione del Lago Boé offre l’opportunità di osservare diverse specie di flora e fauna alpina. È possibile trovare vari tipi di fiori alpini come genziane, rododendri e gigli di montagna durante la primavera e l’inizio dell’estate.

A causa dell’altitudine e del clima, la fauna avvistabile è limitata in gran parte a specie adattate a vivere in ambienti montani d’alta quota, come camosci, marmotte, galli forcelli e aquile reali.

Lago di Limides

Lago di Limides

Se si cerca la tranquillità di un lago alpino, il Lago di Limides è una meta imperdibile. Facilmente raggiungibile con una breve escursione che parte dal Passo Falzarego, nei pressi del Rifugio Col Gallina, il Lago di Limides è famoso per il suo riflessione mozzafiato della montagna Tofana di Rozes.

Il sentiero verso il lago è semplice e non presenta particolari difficoltà, il che lo rende adatto anche per famiglie con bambini.

Passeggiate a Arabba

arabba

Conosciuta per le sue piste da sci e i paesaggi mozzafiato, Arabba offre una vasta gamma di esperienze ed escursioni per gli amanti della natura e dell’avventura. Ecco alcune delle migliori passeggiate e sentieri ad Arabba per godere al massimo delle bellezze delle Dolomiti.

Sentiero Viel del Pan

Il Sentiero Viel del Pan è uno dei percorsi più panoramici che Arabba ha da offrire. La passeggiata inizia dalla funivia Porta Vescovo, che porta gli escursionisti alla partenza del sentiero a quota 2.478 metri. Da qui, il sentiero Viel del Pan si snoda lungo un antico itinerario commerciale, offrendo panorami mozzafiato sul Gruppo della Marmolada, il ghiacciaio più grande delle Dolomiti. Il sentiero termina al Passo Pordoi. La difficoltà del percorso varia da facile a moderata e ha una lunghezza di circa 5 chilometri.

Giro dei 4 Passi: Sella Ronda

Il Giro dei 4 Passi, chiamato anche “Sella Ronda”, è un famoso anello escursionistico di 60 chilometri che passa attorno al Gruppo del Sella. Sebbene l’intero giro possa essere impegnativo, Arabba è un punto di partenza ideale per esplorare alcune delle sue porzioni più accessibili. Il percorso offre viste panoramiche sulle montagne circostanti e attraversa i passi montani del Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo.

Passo Campolongo e Cherz

La passeggiata tra il Passo Campolongo e Cherz è ideale per famiglie ed escursionisti che cercano un’esperienza meno impegnativa. Con una lunghezza di 4 chilometri e un dislivello di soli 200 metri, il sentiero offre stupendi scorci sui Gruppi del Sella e della Marmolada. La meta finale, Cherz, è un alpeggio caratteristico con i suoi tipici masi, e durante il cammino si incrociano diversi rifugi per gustare specialità locali.

Ascensione al Piz Boè

Per gli escursionisti più esperti, l’ascensione al Piz Boè, la montagna più alta del Gruppo del Sella, offre una sfida più avvincente. L’escursione inizia dalla stazione della funivia Sass Pordoi e procede lungo una serie di sentieri rocciosi e ghiaiosi, con un dislivello di circa 600 metri. Una volta raggiunta la vetta a 3.152 metri, gli escursionisti saranno ricompensati da panorami spettacolari sulle Dolomiti circostanti.

Arabba è un luogo meraviglioso per chi desidera esplorare l’affascinante paesaggio delle Dolomiti e immergersi nella natura incontaminata. Dalle tranquille passeggiate alle avventure adrenaliniche, c’è qualcosa per tutti in questa pittoresca località montana.

Sciare a Arabba

skimap-arabba

Se stai cercando un viaggio sugli sci immerso nel panorama delle Dolomiti, Arabba è la destinazione che fa per te.

Questa affascinante località della regione del Veneto offre un’esperienza sciistica di eccezionale qualità, con piste per principianti, sciatori di livello intermedio e avanzato.

Vediamo insieme le ragioni per cui dovresti scegliere Arabba per la tua prossima avventura sulla neve.

Un comprensorio sciistico di prima categoria

Arabba è parte integrante del Dolomiti Superski, uno dei più grandi comprensori sciistici del mondo che comprende 1.200 km di piste servite da oltre 450 impianti di risalita.

In particolare, Arabba è famosa per le sue piste ben curate, la sua neve di ottima qualità e le sue pendenze che sfidano le leggi della gravità!

Gli appassionati di sci potranno scegliere tra 63 km di piste che variano da facili a difficili, il che rende Arabba adatta a sciatori di ogni livello.

Il tour del Sella Ronda e la Marmolada

L’attrazione principale quando si sceglie di sciare ad Arabba è il leggendario tour del Sella Ronda, un anello di piste e impianti che circondano l’imponente Gruppo del Sella.

Esso è famoso per i suoi paesaggi montani mozzafiato e la varietà di piste, adatte a tutte le abilità. Un’altra perla è la vicinanza con la Marmolada, la “Regina delle Dolomiti”, che con i suoi 3.342 metri offre la pista più alta del Dolomiti Superski, la “Bellunese”, lunga ben 12 km.

Arabba per gli amanti dello sci fuoripista

Arabba è anche un’ottima scelta per gli sciatori fuoripista che desiderano sperimentare nuove sfide. Il Vallon, la parte più a ovest della Marmolada, offre un’abbondanza di itinerari fuoripista nella polvere perfetta – un vero e proprio paradiso per i freerider.

L’atmosfera del villaggio di Arabba

Al di là delle piste, Arabba ti accoglie con l’atmosfera accogliente e tranquilla di un piccolo villaggio di montagna. Offre numerosi ristoranti e rifugi dove assaporare la tradizionale cucina locale. Inoltre, per coloro che cercano di combinare lo sci con un po’ di relax e benessere, ci sono molteplici opzioni di alloggio che offrono centri benessere e spa.

Con le sue piste spettacolari, le straordinarie opzioni fuoripista e il fascino di un villaggio di montagna, Arabba è senza dubbio una meta da non perdere per tutti gli appassionati di sci.

Dove dormire a Arabba

Arabba, offre una vasta gamma di alloggi per tutti i gusti e budget. Tra le opzioni più popolari ci sono hotel, pensioni, appartamenti in affitto e campeggi, molti dei quali offrono splendide viste sulle montagne circostanti.

Anche qui, come in molte località delle Alpi, è decisamente consigliabile prenotare per tempo per avere la migliore scelta possibile.

Qualunque sia il tuo stile di viaggio o budget, Arabba ha qualcosa da offrire per garantire un soggiorno memorabile.

 


Come arrivare a Arabba

Arabba è facilmente raggiungibile sia in auto che in treno e persino in aereo per chi proviene da lontano.

Se viaggi in auto, Arabba è accessibile da nord attraverso la strada statale SS48 proveniente da Bolzano (attraverso il passo Costalunga, il passo Fedaia o il passo Pordoi).

Da sud, si può raggiungere Arabba dall’autostrada A27 uscendo a Belluno e proseguendo sulla strada statale SS51.

Per quanto riguarda i trasporti pubblici, la stazione ferroviaria più vicina è Belluno, da cui partono autobus di linea per Arabba.

Infine, gli aeroporti più vicini sono quelli di Venezia Marco Polo, Treviso e Bolzano, tutti serviti da servizi di transfer in autobus o taxi per raggiungere la località.

Meteo Arabba

ARABBA Meteo

Fotografie di Arabba

ALLOGGI AD ARABBA
Scopri i migliori Hotel, B&B e Appartamenti in Montagna in base a migliaia di recensioni verificate.